SEZIONI NOTIZIE

Lasciateci sognare!

di Massimo Minciarelli
Vedi letture
Foto

La Ternana è prima in classifica, ha un vantaggio sulle dirette inseguitrici che comincia ad essere consistente, sta iniziando una fuga importante (se non addirittura decisiva), ha letteralmente stracciato la seconda, la terza e la quarta della graduatoria realizzando in queste tre partite 11 gol subendone solo 2, ha il miglior attacco d'Europa nei campionati professionistici e la miglior difesa del campionato e, come se non bastasse, gioca un calcio assolutamente spettacolare, mai visto da decenni qui a Terni!

Ma nonostante questi incredibili dati, del tutto inimmaginabili alla vigilia del torneo, il suo nocchiero Cristiano Lucarelli continua giustamente a predicare ai suoi la massima prudenza e concentrazione, vietando qualsivoglia volo pindarico e imponendo di tenere i piedi ben piantati in terra.

E fa bene, perché nulla è stato ancora vinto; e, ammesso e non concesso, troppa acqua dovrà ancora passare sotto i ponti prima di festeggiare.

Lo stesso Presidente Stefano Bandecchi ed il suo vice Paolo Tagliavento non perdono occasione per invitare la tifoseria a volare basso senza farsi troppe illusioni, perché l'unica cosa certa è l' "incertezza" del campionato, soprattutto di quello di serie C, dove bastano un paio di passi falsi per rimettere tutto in discussione.

E poi sicuramente, direi quasi statisticamente, verranno i tempi duri, perché è impensabile che la Ternana continui a marciare a questo ritmo devastante.

Lo ammettono tutti gli stessi protagonisti in rossoverde, compresi i tifosi più datati ed esperti.

E nel contempo lo sperano in maniera sin troppo "gufesca" gli avversari, evidentemente scottati dagli "schiaffoni" ricevuti dalle Fere.

Ovviamente l 'augurio è che la "gufata' gli si possa ritorcere contro...!

Questa la doverosa premessa.

Ma poi - ditemi -  come si fa ad impedire alla tifoseria delle Fere di sognare a occhi aperti?

Una tifoseria da anni depressa da risultati deludenti.

Reduce da 14 anni assurdi vissuti sotto la gestione di una società quantomeno ectoplasmatica e totalmente assente dal contesto sociale ternano. Che ha sulle spalle, tra l'altro, la pesante responsabilità di aver allontanato dal Liberati almeno una generazione di tifosi e di aver fatto disamorare tutto il resto.

Una tifoseria gratificata in questo lasso di tempo enorme soltanto da un' impensabile promozione in serie B e da un paio di decenti campionati nella cadetteria, ma vissuti sempre senza troppo entusiasmo e calore.

Tradita dalla sorte nel momento della massima felicità sportiva (salvezza ottenuta all'ultimo tuffo con Liverani e clamorosa vittoria a Perugia in rimonta).

Illusa e poi subito disillusa da un cambio di società che è costato la retrocessione.

Reduce da un paio di campionati di serie C sicuramente poco esaltanti nonostante le premesse e le promesse.

Violentata, infine, da un arbitraggio scandaloso in occasione del quarto di finale dei play off in quel di Bari.

Metteteci pure l'incubo che stiamo vivendo tutti in questo momento: la paura del contagio, i nostri cari che ci lasciano nella più atroce solitudine, la depressione economica del nostro territorio (a proposito: un abbraccio a tutti i dipendenti della Treofan con l' invito a tenere duro!), le decine di esercizi commerciali che chiudono perché non riescono ad andare avanti, le tante famiglie ridotte allo stremo, i suicidi di amici che ci lasciano per disperazione...

Poi succede quello che sta succedendo, sia pure in un contesto effimero come quello del mondo del calcio.

E allora mi sembra del tutto giusto che tifosi della Ternana siano autorizzati a sognare ad occhi aperti e si gustino fino all'ultima goccia questo esaltante momento, visto che, oltretutto, non possono nemmeno mettere piede dentro lo stadio per bearsi dal vivo delle giocate delle Fere.

E per fortuna che c'ha pensato Stefano Bandecchi a permettere alla tifoseria rossoverde di poter seguire almeno in tv le prestazioni dei propri beniamini, nel suo ennesimo slancio umanitario in favore di Terni e dei ternani.

Poi succederà quello che succederà.

Perché anche il più acceso tifoso sa perfettamente che prima o poi l' inciampo ci sarà.

Ma intanto, lo ripeto: lasciateci sognare!

Altre notizie
Mercoledì 20 gennaio 2021
17:00 News Giovanni Ignoffo: "Ternana e Bari hanno qualcosa in più del Palermo" 16:00 News Claudio Foscarini: "Se la Ternana continua così non si riprende" 15:00 In Primo Piano Ternana, buone notizie dall’infermeria: l’emergenza a sinistra sta per finire 14:00 Rassegna stampa Rassegna Stampa - Cessione Catania, entro venerdì la firma 13:45 News UFFICIALE - Ternana-Paganese anticipata a sabato
PUBBLICITÀ
13:00 Rassegna stampa RassegnaStampa - Messaggero - Ternana, domenica il derby contro la Viterbese da favorita 12:00 News Rassegna Stampa - CdU - Fere, tutte le cifre del primato 11:00 Rassegna stampa RassegnaStampa - Messaggero - Ternana, Peralta risponde presente 10:00 Rassegna stampa Rassegna Stampa - GdS - Antenucci: "Ternana forte, il Bari di più"
Martedì 19 gennaio 2021
22:43 News Mercato - Scambio alle porte tra Bari ed Ascoli 22:00 News Ex rossoverdi, Fabio Pisacane riparte dalla Serie B - FOTO 21:00 News TMW - Ternana, solo Sugher nella Top 11 di giornata 20:00 In Primo Piano Ternana Time Peralta: "Questa è la mia migliore stagione di sempre" 19:00 News Tutto C - Nella Top 11 di giornata c'è un solo rossoverde 18:00 News Ternana senti l’ex Dianda: “I gufi ci saranno sempre. Noi pensavamo solo a come vincere la prossima partita” 17:00 News Carriero: "Se dopo Ternana e Bari c'è Avellino è perché fa cose importanti" 16:11 News Viterbese-Ternana, la prima di ritorno affidata a Marco D'Ascanio 16:00 News Fere di Sera Suagher: "Finalmente è arrivato il primo gol in rossoverde" 15:00 Rassegna stampa Rassegna Stampa - Il calciomercato oggi sui giornali 14:00 Rassegna stampa Rassegna Stampa - CdS - I tifosi chiedono di più al Bari, Auteri contrattacca: "Io vinco"