Grassi (pres.Rimini) propone: "Alla Lega chiederò di dare 0 punti in caso di pareggio"

di Marina Ferretti
Fonte: TuttoC.com
articolo letto 961 volte
Foto

Una provocazione importante quella fatta dal presidente del Rimini, avversario della Ternana nel girone B, Giorgio Grassi e riportata da TuttoC.com, una sorta di "soluzione" per risolvere la mancanza di spettacolo durante le partite di serie C, ovvero non dare più punti in caso di pareggio. 

"Alla prossima assemblea in Lega Pro farò una proposta che secondo me risolverebbe una buona parte dei mali della C- ha detto Grassi - In Serie C in caso di pareggio non devono essere dati punti. Voi riflettete: che cosa significherebbe? Sarebbe l'uovo di Colombo. Mi è venuta questa idea dal momento in cui mi sono reso conto di come arrivano gol in questa categoria, cioè su palla inattiva. E' diventato un calcio ridicolo, muscolare, fisico. Allo stadio ci vanno solo i tifosi, chi non è tifoso non andrebbe allo stadio perché è inguardabile la partita. Troppa tattica, nessuno vuole prendere gol, non si gioca palla a terra. Togliere punti al pareggio vorrebbe dire che la partita o si vince o si perde: vedrete che si ricomincerà a giocare a calcio. Nell'ultima giornata ci sono stati 9 pareggi: non è calcio. Altrimenti sono prese per il culo anche per la gente che va allo stadio".


Altre notizie